La fine del mese

L’altra mattina a colazione notavo con mia moglie come i nostri figli considerassero finito un barattolo di Nutella con ancora un dito di crema in fondo è le pareti ancora opache. Mentre quando eravamo piccoli facevamo a gara per essere gli ultimi e pulire il barattolo completamente. Specie quando eravamo vicini alla fine del mese e sapevamo che per un po’ non si sarebbe ricomprata. Non mi è mancato nulla … ma alla fine del mese che durava da 10 giorni a due settimane…. ora non ho questo problema è nemmeno guardo i prezzi dei prodotti mentre faccio la spesa ma immagino ci siamo tante famiglie che aspettano la fine del mese ed il relativo stipendio. Per questo non posso che ringraziare i miei genitori che con un modesto stipendio son riusciti a far laureare tre figli proprio perché non dovessero aspettare più la fine del mese…

Le femmine sono avanti

5E601817-D8C3-44D5-AB4E-886252C6BC4CEra da un po’ che nel bagno sottoscala mentre ero in fase di scaricamento zen e dall’alto miravo il buco da centrare, pensavo…. “ma chi C … fa la pipì e non tira l’acqua!? Più volte ero sul punto di partire con una reprimenda generale e l’unica cosa che mi tratteneva era l’idea che fossi già interessato da demenza senile ed il responsabile fossi io. Poi un giorno l’ho vista. La gatta accoccolata faceva la pipì nel water!!!! Ed ora stando attento l’ho  rivista più volte.
Devo riconoscere che il genere femminile è veramente più avanti.

Ora non gli resta che imparare a tirare l’acqua 🙂

Collage 2

Una delle tante stanze della casa, che funge da studio e che quando avevamo preso la casa era ancora totalmente grezza. Fornita di impianti, porte, smaltatura alle pareti avevo posato un prefinito non in legno che non si accordava con il resto della casa che era, nella parte più nuova, anni 40/50. Così abbiamo recuperato questo parquet da una coppia che lo toglieva da un appartamento d’epoca per mettere delle banali piastrelle. I listelli erano in attesa da due anni di essere posati ….. Ed in attesa della troncatrice senza la quale il lavoro sarebbe improbo. Notare la tecnica… sposta i mobili da una parte non fatta ad una terminata, a rotazione… 😀 certo quando sarà da levigare e dare la vernice… si dovrà portare tutto fuori… ma c’è tempo, dovrà aprire il noleggio di Leroy Merlin…..

Collage 1

In questi giorni di quarantena non è che abbia avuto chissà che tempo libero rispetto a prima. Un giorno a lavoro in ufficio, un giorno Smart ma sempre lavorando. Però non posso più lavorare nella casa. Cementi, malte, tondini, ecc non li vendono. Quindi mi son dedicato di più alle bici. Ne ho sistemate tre. Poi ho assemblato una bici con pezzi che avevo ispirandomi ad un modello che mi piaceva. Da far rabbrividire i puristi che se una vite non è originale e coeva insorgono. Telaio U. Dei Superleggera del ‘63, guarnitura francese anni 30, manubrio anni 80, ruote anni 70, contropedale e sella anni 2000. Pittura con frecce tricolori (patriottiche) a bomboletta. Però scivola sicura e silenziosa. Per 200 mt almeno….poi devo girare e riportarla dentro😀

Chador o J’ador?

Leggendo in giro vari blog colgo una sorta di sindrome (femminile) da chador. Mi trucco, non mi trucco, come prima, più di prima meno di prima, chissene…

Ma non bastava una goccia di n.5?

Due titoli

che ho finito da poco di leggere: il primo un saggio, ci ho messo mesi per metabolizzarlo, l’altro, una raccolta di storie Sufi, letto in due notti.

I libri sono appoggiati su una scatola di legno, con dentro l’oggetto per me più prezioso. Il mio bandoneon 😊