Assistente vocale

Gli scaffali dei negozi specializzati si stanno riempendo di altoparlanti con assistente vocale.

L’esperienza che ho con quello del telefonino è piena di risposte tipo: “non ho capito ripeti” “non riesco a soddisfare la tua richiesta” oppure rimane muto o ti risponde fischi per fiaschi.

Per tutto questo ho già tre figli.

Advertisements

Terme di Catez

Dopo aver attraversato: Slovenia, Croazia, Bosnia, Montenegro, Albania, Grecia, Turchia, Bulgaria, Serbia, abbiamo chiuso il cerchi e siamo ritornati in Slovenia. Ultimo giorno di bagni caldi termali per rilassare le membra dai km fatti ( circa 4800) poi gli ultimi 250 km e siamo a casa!

The terminal

Al rientro partiamo alle cinque di mattina da Istanbul per portarci avanti con il rientro. Arriviamo alle otto al confine turco-bulgaro e lì ci rimaniamo per più di 12 ore; siamo ripartiti col buio dopo le otto di sera. Sembrava fantascienza. Combinazione del rientro di migliaia di turchi in Germania e frontiere sigillate della Bulgaria. Abbiamo pranzato, cenato, fatto shopping, nuove conoscenze. Sembrava in piccolo di vivere il film in cui il protagonista impersonato da Tom Hanks vive bloccato in aeroporto. Noi eravamo in camper ma c’erano famiglie stipate in macchine strapiene con bimbi piccoli, anziani e donne in attesa. Sotto il sole. Ci si chiede …. ma si può? Poi anche i confini seguenti sono stati snervanti per il controllo dei documenti e perquisizione (sommaria) del camper. È servito ai ragazzi per fargli capire cosa significhi vivere liberi senza confini e quanto poco basti per perdere questa libertà anche in nome della sicurezza.

Pergamo

Visto che l’idea era di visitare Istanbul ci siamo spinti sulla costa solo fino a Pergamo. Su un colle i resti di un grandioso tempio romano, un teatro dagli spalti ripidissimi, le rovine del luogo dove sorgeva la ara dedicata a Zeus ora a Berlino e molto altro. La visita è stata veloce ma dovevamo risalire sino ad Istanbul!